Triestina, il sogno è sfumato. L’Empoli domina

Triestina, il sogno è sfumato. L’Empoli domina

2 Risposte a “Triestina, il sogno è sfumato. L’Empoli domina”

  1. cesare Says:

    Tutti lo sapevano, l’impegno era di quelli quasi impossibili, ma forse, se non proprio tutti, si sperava in un miracolo! Così non è stato, ed il passivo della Triestina è risultato fin troppo pesante! Addio sogni di play-off, che in sostanza sono stati sempre tali! Troppa differenza di peso e di giocatori importanti fra Empoli e Triestina, differenza questa, anche con le altre squadre impegnate nelle qualificazioni per la promozione. La Triestina, per una serie di fortunate circostanze si è trovata nei posti alti di classifica, ma poi ha avuto un calo che è stato fatale, perdendo anche punti facili per strada, specie nei confronti degli scontri diretti con le pretendenti alle posizioni di eccellenza, che pure hanno avuto i loro passi falsi. La differenza sta, appunto, nei motivi che più sopra ho accennato, e così tutto si è sciolto, come neve al sole, il sole feroce, sotto tutti i punti di vista, di questo terribile mese di maggio! Ora non ci resta che leccarci le ferite per un risultato negativo che era, si può dire, già annunciato. Comunque, va detto che il Campionato della Triestina non è stato negativo, anzi, la squadra, play-off non ottenuti a parte, è andata nel complesso anche bene, ottenendo un piazzamento su cui nessuno, all’inizio del torneo, avrebbe scommesso. Ora si tratta di ricominciare un’altra volta, per continuare il discorso intrapreso quest’anno, cercando, però, di portarlo a buon fine il prossimo anno! Occorrerà fare una campagna acquisti ben mirata e stilare un programma opportuno, per ottenere quello che in questa occasione si è perso. Ma questi sono discorsi a venire!

  2. cesare Says:

    Gli occhi ed il viso scoraggiato di Maran, isieme agli atteggiamenti visibili nel video dell’incontro con l’Empoli, rivelano la sua impotenza e la sua delusione per l’epilogo di una stagione che si auspicava possibile di un migliore coronamento. E’ indice anche dell’impatto con una realtà che si è dimostrata inequivocabile!
    Tutti, in ciò, hanno le loro colpe, anche se alleggerite dalla consolazione di un Campionato in fondo dignitoso.

Lascia una risposta