Trieste, lunedì 1 marzo: 24h senza di noi, giornata di mobilitazione di e con gli stranieri

Trieste, lunedì 1 marzo: 24h senza di noi, giornata di mobilitazione di e con gli stranieri

“Preparata dalla Turco-Napolitano, la legge Bossi-Fini con il “contratto di soggiorno” per lavoro ha creato - accanto alle molte figure della precarietà contrattuale - lavoratori e lavoratrici altamente ricattabili perché precari anche dal punto di vista del diritto di restare: chi perde il lavoro perde anche il permesso di soggiorno. La clandestinità non viene combattuta ma prodotta.
Questo meccanismo perverso, oltre a condannare centinaia di migliaia di persone ad un’esistenza in bilico, innesca una dinamica di concorrenza al ribasso che certamente non avvantaggia nemmeno i lavoratori italiani. Ma i migranti non sono “macchine da lavoro” sono persone, con desideri, sogni, progetti, vite.
Per tutti questi motivi occorre sviluppare un forte movimento che ponga al centro un preciso obiettivo: slegare immediatamente il permesso di soggiorno dal contratto di lavoro.”

programma del Comitato triestino:
piazza Cavana, ore 10.30: colazione e poi via… performances, arte, musica e controinformazione
piazza S. Antonio, ore 15: cancellazione delle scritte razziste dai muri della città
piazza Ponterosso, ore 17: MANIFESTAZIONE CITTADINA
Etnoblog, riva Traiana 1, ore 21.30: cibo, video, musica, concerti e testimonianze
info: primomarzotrieste.blogspot.com
www.primomarzo2010.it

Lascia una risposta