Borders and Happenings: l’elefante di Tito al Bagno Ausonia di Trieste

Borders and Happenings: l’elefante di Tito al Bagno Ausonia di Trieste

giovedì 26 agosto parte al Bagno Ausonia BORDERS and HAPPENINGS, iniziative di scambio culturale tra giovani di lingua e nazionalità diverse, all’interno delle azioni messe in campo dall’Assessorato alle Politiche Giovanili della Provincia di Trieste
di Massimo Premuda

Il progetto “Borders and Happenings”, proposto dall’associazione culturale Ska Village, rientra tra le iniziative promosse dalla Provincia di Trieste - Assessorato alle Politiche Giovanili realizzate nell’ambito dell’”Accordo Programma Quadro in materia di Politiche Giovanili e attività sportive”, tra il Ministero Politiche Giovanili e Regione Autonoma FVG.
L’attività di progetto consiste in momenti di scambio culturale e di promozione della conoscenza reciproca tra giovani di lingua e nazionalità diverse e si pone in continuità con diverse attività che questa Amministrazione provinciale ha voluto valorizzare e sostenere, con l’obiettivo di promuovere la conoscenza delle diverse culture e comunità presenti nel territorio provinciale.
Attraverso la promozione di questo tipo di attività si è voluto sottolineare l’importanza che - in particolare in un territorio eterogeneo com’è quello della Provincia di Trieste - rappresenta la valorizzazione della multiculturalità, l’incontro con l’altro quale momento di interazione e di collegamento.
Per quanto poi nello specifico riguarda le politiche giovanili, creando momenti di condivisione tra i giovani, si è inteso favorire lo scambio di informazioni e di esperienze che contribuiscono alla creazione di una cittadinanza consapevole e attiva, rafforzando i rapporti di amicizia e la cooperazione tra i giovani di diversa nazionalità, lingua ed etnia. “Borders and Happenings”, proponendo in modo innovativo dei momenti di quotidianità comune tra giovani, quali il cucinare insieme e ascoltare musica, ben risponde a questi obiettivi.
Marina Guglielmi, Assessore alle Politiche Giovanili della Provincia di Trieste

giovedì 26 agosto, ore 18
il rito del caffè_the coffee ritual
Un incontro informale dei rappresentanti di vari paesi europei presenti a Trieste davanti ad una tazza di caffè, come semplici amici, per raccontare l’importanza del rituale del caffè nelle diverse tradizioni, lontane o vicine che siano, accomunate sempre però dal senso di ospitalità e collettività che questo rito mantiene inalterato.
proiezione_projection “Chicory ‘n’ Coffe”_film d’animazione di Dušan Kastelic, basato sulla storia di Iztok Mlakar
ospiti_guests Marina Guglielmi (Assessore alle Politiche Giovanili, Provincia di Trieste), Nevenka Grdinić (Console Generale della Repubblica di Croazia), Vlasta Valenčič Pelikan (Console Generale della Repubblica di Slovenia) + Sabina Nuhefendić (interprete e traduttrice di Sarajevo, Bosnia-Herzegovina)

ore 19
inaugurazione_opening + performance Daniele Sardella
Circus Meme_Fabiola Faidiga > 12 settembre_2010
Il progetto multimediale Circus Meme di Fabiola Faidiga, che affronta i temi della memoria e della storia, ma anche della natura, del circo e della cultura pop, parte dalla storia di Sony, l’elefante donato al maresciallo Tito da Indira Ghandi nel 1972, vissuto nello zoo delle isole Brioni (Croazia) e scomparso da pochi mesi, e ci parla della grande e piccola Storia del ‘900 fino al miraggio di una nuova Europa.
ospiti_guests dott. Eduard Kolić (direttore del Parco Zoo di Brioni Maggiore), dott. Branimir Reindl (veterinario) + Timotej Pejin (storico guardiano dell’elefante di Tito)

lo spettacolo circense della Storia_History seen through the Circus_Massimo Premuda
Se penso agli elefanti, penso immediatamente all’impresa di Annibale che varcò le Alpi in groppa a questi giganti buoni che terrorizzarono i romani, ma penso anche a Moira degli elefanti fra piume di struzzo e paillettes. Elefante come simbolo della Storia e del Circo, ma anche della Memoria, protagonista della Cultura Pop e pachiderma enorme della Natura: sublime nel suo spaventare e meravigliare.
Penso che qualcosa del genere sia ciò che Fabiola Faidiga ha intravisto quando ha incontrato nel suo percorso Sony, un elefante che ha abitato quasi 40 anni nello zoo delle isole Brioni, dono di Indira Ghandi al maresciallo Tito, che per lungo tempo si offriva agli occhi avidi dei turisti che villeggiano in Croazia. Così la Storia diventa spettacolo pieno di “memi”, e, nel vaneggiamento di una nuova Europa, Sony non varcherà più le Alpi, ma attraverserà insieme ai turisti la Porta di Brandeburgo, scattando una foto di quel che resta di quel muro, in un mix di sacro e profano che ribalta la corretta percezione della Storia.
Memoria, Circo, Natura, Storia e Cultura Pop: cinque elementi per decifrare il complesso ed articolato lavoro della Faidiga, che si limita a suggerire ed indicare il flusso della Storia nell’indifferenza della grandezza della Natura, sorvolando leggera fra gli stereotipi culturali e i rimandi storici pesanti come macigni, pesanti come pachidermi.
Massimo Premuda

venerdì 27 agosto, ore 20
cena per Sony_dinner for Sony
Cucinare insieme per ricordare l’elefante Sony e parlare della nuova Europa, questo è lo scopo della cena multietnica realizzata con le associazioni e i circoli presenti sul territorio, invitando i vari rappresentanti delle diverse comunità presenti a Trieste, da presenze storiche e radicate, fino a nuovi gruppi da poco insediati in città, dai rappresentanti istituzionali fino alle realtà aggregative meno formali e strutturate.
ospiti_guests ASAT (associazione degli studenti albanesi a Trieste), associazione Most (istituto di cooperazione e sviluppo Italia-Bosnia Herzegovina), Comunità Croata di Trieste + artisti del Center sodobnih umetnosti Celje (centro di arte contemporanea di Celje, Slovenia)

sabato 28 agosto, ore 21
concerto_Donald TrumpeT_concert
Il gruppo di “trubači” sloveno Donald TrumpeT, con l’organico tipico della musica balcanica, composto esclusivamente da strumenti a fiato e da due sole percussioni, presenta uno spettacolo che percorre da un capo all’altro la musica tradizionale jugoslava, dalla Serbia alla Bosnia e dalla Slovenia fino alla Macedonia, con puntate nella musica latina, nel jazz e con arrangiamenti originali di brani pop. I componenti del gruppo, più volte anche al festival internazionale di Guča (Serbia), rappresentano un vero e proprio laboratorio musicale interetnico, avendo origini da tutte le repubbliche dell’ex Jugoslavia e dalla zona di confine con l’Italia.
Una festa, più che un concerto, dove anche il pubblico è coinvolto!

domenica 29 agosto, ore 19
video aperitivo_Borders and Happenings_video aperitif
I videomaker Den Baruca e Matteo Puppi presentano il videoracconto delle quattro intense giornate di incontri, eventi e confronti che hanno coinvolto i giovani e i rappresentanti di molti paesi europei, riassumendo in un unico documento video i temi e i risultati di tutto il progetto, da gustarsi con un aperitivo.

terrazza superiore_upper terrace
BAGNO AUSONIA_Riva Traiana_1_TRIESTE
26 > 29 agosto_August 26th > 29th_2010

BORDERS and HAPPENINGS

parte del progetto_part of the project
Iniziative di scambio culturale tra giovani di lingua e nazionalità diverse
Initiatives of cultural exchange between young people of different nationalites and languages
Assessorato alle Politiche Giovanili_Council Department forYouth Politics > Provincia di Trieste_Province of Trieste

con il patrocinio della_under the patronage of Provincia di Trieste
con il contributo della_with the support of Provincia di Trieste e_and Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

organizzazione_organization Ska Village, Moreno Buttinar, Lorenza Masè + Massimo Premuda
in collaborazione con_in collaboration with Bagno Ausonia + Gruppo78 International Contemporary Art
media partners FVG24.it + Radio Fragola

il progetto Circus Meme di Fabiola Faidiga è realizzato in collaborazione con_Circus Meme project by Fabiola Faidiga is done in collaboration with
Madia Cotimbo (installazione scultorea), Ennio Guerrato (video), Francesco Morosini e Francesco Costa (sound designer), Daniele Sardella (performance) + Gruppo78 International Contemporary Art
sponsor Sculler Boston

ringraziamenti_thanks Kristina Di Dio, Dušan Kastelic, Paola Paulovich + Kathleen Volpicelli

Lascia una risposta