Trieste, 7 ottobre 2010: accordo Informest e InCE

Trieste, 7 ottobre 2010: accordo Informest e InCE

Accordo di Partenariato tra l’Iniziativa Centro Europea (InCE) e INFORMEST: nuovo progetto per favorire l’accesso al credito per le PMI dei Paesi extra-UE supportato dal Fondo italiano InCE presso la BERS
di Massimo Premuda

Trieste, 7 ottobre 2010 - Agevolare l’accesso al credito di piccole e medie imprese dei paesi extra Ue nell’ambito di fondi e istituti internazionali. Sarà uno dei primi temi per la nuova collaborazione tra InCE e Informest, sancita oggi a Trieste dalla firma di un accordo quadro di programma.

In passato Ince e Informest - due attori dedicati alla cooperazione con base in regione - avevano collaborato ad alcuni progetti finanziati da fondi governativi e dell’unione europea. Quello siglato oggi è tuttavia un accordo di più larghi orizzonti, che intende rafforzare reciprocamente le due parti, mettendo in comune i rispettivi punti di forza: quella intergovernativa dell’Ince, e quella tecnica di Informest.

L’accordo è stato firmato oggi, presso la sede dell’InCE, dall’Ambasciatore Gerhard Pfanzelter, Segretario Generale dell’InCE e da Silvia Acerbi, Vicepresidente di Informest, alla presenza dell’On. Roberto Antonione, Presidente della Delegazione italiana presso l’Assemblea Parlamentare InCE e di Federica Seganti, Assessore Regionale alle relazioni internazionali e comunitarie.

Il progetto Financial Facilities for SMEs in Non-EU Member States of CEI. Un primo passo concreto nell’ambito della cooperazione InCE – Informest è rappresentato dal progetto originato da Informest e presentato in occasione della firma dell’Accordo di oggi, teso a favorire l’’accesso al credito per le PMI Paesi extra-UE e a valere sul Fondo italiano InCE presso la BERS (Banca Europea per la Ricostruzione e lo Sviluppo). Tale fondo istituito dal Governo Italiano presso la BERS nel 1992, cui l’Italia ha contribuito con 32.5 milioni di euro (dal 1992 a oggi) finanzia assistenze tecniche nei paesi membri dell’Ince. In tutti in questi anni questo tipo di assistenza ha generato investimenti internazionali pari a più di 2.6 miliardi di Euro.

Spiega la vicepresidente di Informest Acerbi: “Questo accordo offre un esempio d’inedita collaborazione nella nostra regione; alla base c’è un orientamento comune, che riconosce in un nuovo tipo d’internazionalizzazione –più complesso e presente su più livelli, da quello intergovernativo e multilaterale a quello economico, un indispensabile ingrediente per il rilancio della nostra economia”.

Per il Segretario Generale dell’Iniziativa Centro Europea, l’Ambasciatore Gerhard Pfnanzelter “L’accordo di oggi costituisce un fondamentale passo avanti nell’avvicinare realtà di prestigio come l’InCE alla realtà produttiva dei suoi paesi membri. Un avvicinamento che non potrà che rafforzare il nostro ruolo di forum intergovernativo per la cooperazione”.

info: www.informest.it
www.ceinet.org

Lascia una risposta