Un Palco per Trieste: la cultura della città ritorna grande con Roberto Cosolini

Un Palco per Trieste: la cultura della città ritorna grande con Roberto Cosolini

ll primo, grande evento pubblico di Roberto Cosolini candidato sindaco vuole dare spazio alle tante realtà della cultura triestina per una rappresentazione di Trieste - ricca di potenzialità e sfide da raccogliere: una visione della città, anche semplicemente del clima dei nostri tempi, attraverso la sensibilità di chi ogni giorno rende più ricca Trieste attraverso il proprio impegno.
Trieste è una città piena di talenti, di tutti i tipi: cinema, teatro, arti visive, letteratura e musica. Una città piena di associazioni culturali, gruppi artistici, band, videomaker, registi, capaci di smuovere e raccogliere centinaia e centinaia di giovani, e di portare avanti progetti importanti e creativi, con ingegno e, sempre più spesso, purtroppo, con mezzi economici non adeguati.
L’evento vuole essere un momento di scambio per condividere in modo informale e creativo aspettative e criticità della città in vista delle elezioni 2011, in un’atmosfera partecipata e calorosa.

Perchè un “Palco per Trieste”? Robero Cosolini, candidato sindaco spiega così il taglio dato alla convention di apertura della sua campagna elettorale - peraltro già avviata con una serie di iniziative diffuse: “Sono convinto che Trieste possa ritrovare motivazioni e stimoli valorizzando le tante capacità, i tanti talenti, le tante competenze che ha e non utilizza adeguatamente; per questo un tratto costante della mia campagna sarà la valorizzazione di tutto ciò di positivo è “made in Trieste”; allora “Un Palco per Trieste” non è che l’inizio: è un’opportunità per tanti, e sono veramente tanti, che hanno risposto di presentare la propria idea di Trieste. Per tanti altri ci sarà la possibilità in prossime occasioni della campagna. Di un palco poi ha bisogno la stessa Trieste per presentarsi nuovamente e ottenere l’attenzione che merita. La scelta del luogo: uno dei tanti bellissimi contenitori che in questa città, in particolare ma non solo sul lungomare, hanno ancora bisogno di essere riempiti di contenuti!”

Il programma di UN PALCO PER TRIESTE si divide in tre parti principali: cultura, politica e musica.

Si comincerà un pò in anticipo, tante sono state le richieste di partecipazione giunte! L’inizio è previsto quindi fra le 16.00 e le 16.15: nella prima parte del pomeriggio ci sarà spazio per le parole di Rina Anna Rusconi - accompagnata dai danzatori di tango Pablo Furioso ed Elisa Sorge -, di Pino Roveredo e di Maria Campitelli del Gruppo78. Uno spazio sarà riservato alle proiezioni di giovani cineasti triestini. Quindi saliranno sul palco: Giuliano Zannier, in qualità di portavoce del teatro dialettale; gli ideatori del Puppet Festival Roberto Piaggio e Antonella Caruzzi, la compagnia L’Argante, con un’inedita satira di web-teatro, e Maurizio Zacchigna, che presenta un pezzo scritto per l’occasione. A chiudere festosamente la prima parte interverrà la musica de “La Grande Orchestra” del Club Zyp.
A seguire, con inizio circa alle 19.15, l’atteso faccia a faccia tra il direttore de Il Piccolo Paolo Possamai e il candidato sindaco Roberto Cosolini: un confronto vivace e informale a tutto campo, con la possibilità di porre domande da parte del pubblico.
Verso le 20.30 spazio all’umorismo delirante del Pupkin Kabarett, prima di lasciare il palco alla musica dal vivo, con le esibizioni del giovane cantautore triestino Abbazabba, e delle rock band Black Mamba Rockexplosion e Back Doorman. A seguire gli irresistibili dj set di C.A.R.L. e DJCOLOR.
A presentare l’evento ci sarà l’attrice triestina Sara Alzetta, mentre la presentazione della parte musicale è affidata ad Andrea Cossu.

UN PALCO PER TRIESTE
giovedì 3 febbraio, dalle 16… in poi!
Molo IV, Sala Agorà
info: www.robertocosolini.it

Lascia una risposta