Trieste Contemporanea: ritorna videospritz allo Studio Tommaseo

Trieste Contemporanea: ritorna videospritz allo Studio Tommaseo

sabato 26 marzo torna VideoSpritz allo storico Studio Tommaseo di Trieste con i video di Bibi Agosto, Léo Yigit Ekiz, Maya Rota Klein (Minimal Baroque), Myfavouritecolor, Opiemme e Debora Vrizzi in un Focus FVG
di Massimo Premuda

Nello storico Studio Tommaseo di Trieste ritorna l’appuntamento di Trieste Contemporanea con la video arte. La Rassegna Internazionale “VideoSpritz”, che accoglie dal 2005 artisti, curatori e storici dell’arte in un’atmosfera informale al gusto di spritz al fine di confrontarsi sulle nuove proposte di questo vitalissimo segmento della produzione artistica contemporanea, sabato 26 marzo propone uno speciale FOCUS FVG, curato da Etrarte. Si vedranno i lavori video di Bibi Agosto, Léo Yigit Ekiz, Maya Rota Klein (Minimal Baroque), Myfavouritecolor, Opiemme e Debora Vrizzi e si discuterà con gli autori.

Etrarte è un’associazione culturale indipendente friulana che dal 2006 è attenta alle dinamiche artistiche territoriali e promuove iniziative sperimentali giovanili dando particolare attenzione alla complessa relazione fra pubblico e artista. In linea con la filosofia dell’associazione, le curatrici Elena Tammaro e Gloria Deganutti, fondatrici di Etrarte, per questo nuovo appuntamento di Videospritz hanno individuato 6 artisti collegati al territorio del Friuli Venezia Giulia, ma dal curriculum internazionale, la cui ricerca artistica prevalentemente impiega il mezzo video.

Bibi Agosto, friulana di nascita e irlandese d’adozione, vive a Dublino. Gli studi cinematografici e l’esperienza teatrale come attrice e perfomer hanno influenzato lo studio dell’espressione che svolge negli ultimi video dando attenzione al corpo e alla gestualità e ritraendo spesso le persone nella loro naturalezza.
Leo Yigitz Ekiz, giovanissimo artista turco che attualmente studia all’Università di Udine, lavora alternando la ricerca tecnica a quella sociologica. Uno dei suoi progetti più importanti ha coinvolto ballerini professionisti con perfomer non vedenti; una toccante testimonianza di sensibilizzazione e consapevolezza sul mondo dei disabili e sul linguaggio universale dell’arte.
Maya Rota Klein, udinese, vive in Spagna. E’ un’artista che spazia dalla performance alle installazioni, dalla videoarte allo stop motion, dalla poesia al teatro, dal documentario alla digital art.
Myfavouritecolor è un collettivo di Pordenone che ha al suo attivo importanti collaborazioni video con realtà non profit in Italia e all’estero. Le opere video di questo gruppo spesso nascono con la partecipazione diretta del compositore Theo Teardo nell’ideazione della traccia sonora.
Opiemme viene da Torino, ma ha spesso collaborato a progetti artistici in Friuli. Dal 1998 la sua opera è tesa ad “abituare la gente alla poesia”, svecchiandone la comunicazione e facendola partecipare, “estratta” dalla carta, ad altre forme espressive.
Debora Vrizzi, friulana, vive a Roma. Artista con una lunga esperienza artistica e vincitrice di numerosi premi internazionali, lavora per il cinema come direttrice di fotografia. Questo ambiente influenza particolarmente l’indagine dell’alchemico rapporto tra uomo-società che svolge sul fronte artistico.

BIBI AGOSTO: Veleno, 2008, 3′10”; Eléna, 2010, 2′42”
LÉO YIGIT EKIZ: Equinox project, 2010, 2’; Leo’s dream, 2011, 1’15”
MINIMAL BAROQUE | MAYA ROTA KLEIN: #Ritual_02_earasing personal History, 2010, 5’; Adobe Photoshop Cook, 2010, 2’56”; How many Women Still, 2009, 2’12”
MYFAVOURITECOLOR: Memories of an analysis against myself E00001, 2010, 3’30”; Memories of an analysis against myself E00002, 2009, 3 ’21”; Memories of an analysis against myself M00001, 2008, 3’ 41”
OPIEMME: Poetry Punk Revolution, 2010, 3’; Traffic kills, 2008, 1’38”; Barbarism kills, 2010, 2’11”
DEBORA VRIZZI: Submergency, 2007, 1’10”; Frame Line, 2008, 4’; Red Carpet, 2010, 3’ 35”

info: www.triestecontemporanea.it

Lascia una risposta