presentato ERA, il nuovo video di Pietro Berselli, ispirato al mito del Borsalino, intramontabile capo d’abbigliamento
di Massimo Premuda

“Il video, in breve” -dice Berselli- “è l’elaborazione di un lutto attraverso un rito che rispecchia l’interiorità del protagonista. Il luogo potrebbe essere la realtà come il sogno o l’inconscio, nulla è sicuro, tutto è fragile e precario, è stato girato nel tardo pomeriggio sul tetto di un palazzo a Padova, in un luogo aperto e alto quindi, tentando di staccarci in altezza da tutto il resto, ricrea questo senso di instabilità o equilibrio forzato. Anche il tempo è molto importante.
Il fatto che sia stato montato al contrario, in reverse, oltre a contribuire a simulare l’instabilità nei passi, nei movimenti e nelle espressioni del protagonista, fornisce al corto il tempo del ricordo, che è eterno, o almeno rimane con noi fino alla morte, ma allo stesso tempo il ricordo è grezzo e sporco nella nostra mente, è falsato da noi stessi e per questo l’inquadratura del cappello che brucia è leggermente sfocata per poi tornare a fuoco solo in certi momenti, per rinunciare alla nitidezza dei ricordi che non sarebbe credibile. Fa parte degli oltre trenta progetti che hanno partecipato al concorso “al cinema col cappello” sponsorizzato dalla Fondazione Borsalino, dove il cappello faceva da protagonista.”
info: www.borsalino.com

ERA
regia e soggetto: Pietro Berselli
fotografia: Filippo Tommasoli
attore: Francesco Rizzato
montaggio: Raffaele Bonivento
post produzione: Tommaso Giacomin
musica: Giovanni Ferrario “The story of your life” da Headquarter Delirium
Brescia, 2011

Lascia una risposta