ritorna a Trieste la fiera dell’editoria di progetto Bobi Bazlen
dal 17 al 18 dicembre 2011, con la sua quarta edizione, all’antico Caffè San Marco
di Massimo Premuda

“Bazlen ha ben vivo il concetto del divenire: tutto ciò che non dice almeno un poco di più del precedente, anche se si può accettare come espressione di bellezza, è inutile all’uomo.” Così descriveva efficacemente Bazlen, figura chiave per la storia della letteratura e dell’editoria in Italia, lo scrittore Stelio Mattioni nel libro “Interni con figure” appena pubblicato da EUT Edizioni Università di Trieste.
Sabato 17 e domenica 18 dicembre si rinnova a Trieste l’appuntamento con la Fiera dell’editoria Bobi Bazlen. Fiera atipica, perché dedicata a quell’editoria, definita “di progetto”, che a prescindere dal proprio volume di affari lavora sulle idee e con le idee, la Fiera Bazlen riunisce anche quest’anno, nella splendida cornice dello storico caffè letterario San Marco, un manipolo di case editrici italiane e straniere, come Keller che proporrà “Il libro dei sussurri” di Varujan Vosganian considerato un capolavoro della letteratura romena post comunista, Quodlibet con Luca Zevi e il suo libro “Conservazione dell’avvenire”, La Giuntina, Nottetempo, Liberilibri, Simone Volpato SB, Bianca e Volta, ZTT, Mladika, Comunicarte, FrancoPuzzoEditore, Affinità Elettive, Biblohaus e Apokalipsa da Lubiana con l’antologia “Bianco levitare tra noi due” e relativi reading poetici.
Da dietro i banchi disseminati all’interno del Caffè San Marco ogni editore presenterà i propri libri e i propri autori, che saranno impegnati in incontri e letture pubbliche: tra gli ospiti la giornalista RAI e scrittrice Annalisa Venditti, autrice del libro “Andrea Baroni. Il cavaliere delle rose e delle nuvole” (Edilazio) dedicato a uno dei più famosi meteorologi televisivi, Sebastiano Gatto, traduttore delle “Poesie complete” (Amos) del poeta spagnolo Julio Llamazares, e Valentina Conti, editrice indipendente, che presenterà il suo libro “Per piccina che tu sia. L’editoria di cultura in Italia. Il caso Marche” (Cattedrale Edizioni).
In occasione del centenario di Giulio Einaudi, nato il 2 gennaio 1912, la Fiera Bazlen ospita Malcolm Einaudi, nipote di Giulio e direttore della Fondazione Giulio Einaudi di Torino: un’occasione per parlare del più grande editore italiano del Novecento che è stato anche, paradossalmente, un editore indipendente e di progetto.
La Fiera consegna per il secondo anno consecutivo il premio alla traduzione “Bobi Bazlen” durante un aperitivo organizzato insieme all’Associazione per gli Studi di Teoria e Storia comparata della Letteratura che dal 15 al 17 dicembre promuove all’Università di Trieste il suo convegno annuale. Il premio viene assegnato a due traduttori: Luigi Spagnolo, autore del libro “Il terzo testamento” (La Giuntina) da lui scritto in greco antico e poi sempre da lui tradotto in italiano e Angela Galic, autrice della traduzione in croato del libro “Prematurità” di Corrado Premuda diventato “Sazrijevanje” (Antibarbarus di Zagabria).
Ci sarà spazio anche per i bambini, domenica mattina, con un appuntamento a loro dedicato, “Artemania per mani pittrici”, a cura dell’illustratrice e scrittrice Febe Sillani (Editoriale Scienza). Nel pomeriggio di domenica, invece, Bianca e Volta Edizioni organizzano una performance ironica tutta triestina coinvolgendo il primo autore della casa editrice, Diego Manna, autore della fortunata serie dei “Monon behavior”, e gli autori dell’ultima pubblicazione, Massimiliano Cernecca (meglio conosciuto come Maxino) e Claudia Sfetez, che hanno appena pubblicato la loro raccolta di vignette “Le aventure gnampole de Iaia & Mass”.
Anche quest’anno la manifestazione si concentrerà su libri e autori partendo dagli editori, proponendosi innanzitutto come un momento di riflessione sul lavoro culturale dell’editore, sulla centralità del progetto editoriale e sulle sue potenzialità.
La rassegna è organizzata dalle associazioni culturali Palacinka e La Brocca Rotta in collaborazione con la Regione Friuli Venezia Giulia, con il contributo della Provincia e del Comune di Trieste, della Camera di Commercio, con il patrocinio dell’Università di Trieste e la collaborazione della Casa della Letteratura e dello Slovenski Klub.

info: fierabazlen.wordpress.com

Lascia una risposta