Costruire case con una stampante 3D

Costruire case con una stampante 3D

Siamo sognatori, siamo realizzatori, siamo makers. Partiamo dalle stampanti 3D per salvare il mondo. “From the spoon to the city” [Ernesto Nathan Rogers]


Presentato al “Makers” di Milano, la Fiera dedicata ai creativi tecnologici e digitali, il progetto Wasp si propone come obiettivo quello di realizzare una stampante 3D gigante capace di costruire intere case a bassissimo costo. Ispirato all’operosità della vespa vasaia che costruisce con precisione millimetrica il nido con l’argilla, il progetto si autofinanzia realizzando e vendendo stampanti solide più piccole, capaci di creare oggetti con i materiali più diversi. Wasp nasce a Faenza dalla collaborazione tra il Centro Sviluppo Progetti e un gruppo di studenti di ISIA (Istituto Superiore per le Industrie Artistiche) ed è un progetto ad alto contenuto tecnologico open source al cui sviluppo sia software che hardware contribuiscono numerosi ricercatori e utilizzatori. Il sogno è quello di costruire case di terra nei paesi più poveri, applicando gli stessi principi utilizzati per le stampanti più piccole: una spesa contenutissima e un altissimo livello tecnologico impiegato.

di Giorgio Ragnoli

Progetto WASP:      http://www.wasproject.it/wordpress

Lascia una risposta