Altri Percorsi - Intervista a Mario Luzzatto Fegiz

Altri Percorsi - Intervista a Mario Luzzatto Fegiz

Martedì 20 novembre alle ore 20:30 è andato in scena al Politeama Rossetti lo spettacolo “Io odio i talent show” in cui, come protagonista e coautore, troviamo il grande critico musicale triestino Mario Luzzatto Fegiz.

Nello spettacolo, scritto a due mani con Giulio Nannini, Luzzatto Fegiz racconta con istrionica presenza leggende, fatti e svariati misfatti vissuti in prima persona insieme ai grandi protagonisti della musica degli ultimi 40 anni in Italia.

Ma che fine farà il critico ora che la musica è diventata uno scontro tra tifoserie? I fan di Vasco Rossi VS quelli di Ligabue, quelli di Madonna VS quelli di Lady Gaga. Il critico ormai è stato “derubato” del suo potere; derubato dai talent show che hanno spalmato il suo potere su SMS, email, giurie popolari, Facebook, Twitter. In questo contesto ha ancora senso fare il critico musicale?

Sul palcoscenico lo accompagnano i musicisti Roberto Santoro e Vladimir Denissenkov che impreziosiscono lo spettacolo con canzoni celebri.

Cosa potrei aggiungere? 4 minuti e 47 secondi di applausi finali ininterrotti credo dicano già tutto. Bravo!

Io odio i talent show di Mario Luzzatto Fegiz e Giulio Nannini, regia di Maurizio Colombi, con Mario Luzzatto Fegiz e con Roberto Santoro (one man band) e Vladimir Denissenkov (fisarmonica russa) è una produzione Barley Arts.

Lascia una risposta